News
Il risparmio energetico per il trasporto Adr: l’opportunità dei certificati bianchi.

Pubblicato il 23 novembre 2015 alle ore 16:03



I certificati bianchi, anche noti come “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), sono titoli negoziabili che certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi di energia attraverso interventi e progetti di efficienza energetica. Un sistema di incentivazione al risparmio energetico – possibile anche nel settore dei trasporti – introdotto nella legislazione italiana dai decreti ministeriali del 20 luglio 2004 e successivi e che  prevede che i distributori di energia elettrica e di gas naturale raggiungano annualmente determinati obiettivi quantitativi di risparmio di energia primaria, espressi in Tonnellate Equivalenti di Petrolio risparmiate (TEP). Un certificato equivale al risparmio di una tonnellata equivalente di petrolio (TEP).

Emessi dal ministero dello Sviluppo Economico sono, come ogni titolo, negoziabili sul mercato; una possibilità che interessa molto le aziende di trasporto, notoriamente “energivore” sul fronte dei carburanti.

Di questo si è parlato nel seminario «Il risparmio energetico per il trasporto Adr: l’opportunità dei certificati bianchi» tenutasi giovedì 29 ottobre 2015, alle ore 15,00 al Palazzo dei Congressi di Roma Eur.

Tra i relatori Giuseppina della Pepa, segretario generale Anita; Amedeo Genedani, presidente di Confartigianato Trasporti; Pasquale Russo segretario nazionale di Fai-Contrasporto; conclusioni affidare a Antonio Macera, funzionario della segreteria del Sottosegretario Umberto Del Basso De Caro, del ministero Infrastrutture e Trasporti.